Portofino: panorama

 

immagini immagini

Camogli: Lungo mare

 

immagini immagini

San Fruttuoso: insenatura

 

immagini immagini

Paraggi: spiaggia

 

immagini immagini

S. Margherita Ligure: porto

 

immagini immagini

Portofino: case sul mare

 

immagini immagini
Home Diportismo
Diportismo Stampa

Nella zona A è vietata la navigazione, nonchè l'ancoraggio e l'ormeggio.

Nella zona B è consentita la navigazione con l'utilizzo di remi o a vela. I natanti (ogni unità da diporto avente lunghezza f.t.  non superiore a mt. 10,00 e non  iscritta al registro) possono navigare nell'area protetta con velocità non superiore a cinque nodi. Le imbarcazioni da diporto (lunghezza fuori tutto non superiore a mt. 24) possono accedere esclusivamente al solo fine di raggiungere, con rotta perpendicolare alla costa ad una velocità non superiore a cinque nodi, gli ormeggi. (S. Fruttuoso).
L'ormeggio è consentito alle unità da diporto avente lunghezza f.t.  non superiore a mt. 7,50  presso i gavitelli nei seguenti siti: Cala degli Inglesi, S. Fruttuoso (lato destro), Punta Chiappa; alle imbarcazioni presso i gavitelli nel sito di S. Fruttuoso (lato sinistro).
Al fine di preservare il fondale non è consentito ancorare (Art.31, comma 2 del Regolamento dell'A.M.P.).

Nella zona C la navigazione è consentita con l'utilizzo di remi o a vela. I natanti (ogni unità da diporto avente lunghezza f.t.  non superiore a mt. 10,00 e non iscritta al registro delle imbarcazioni) possono navigare nell'area protetta con velocità non superiore a cinque nodi, invece le imbarcazioni da diporto (lunghezza fuori tutto non superiore a mt. 24) possono accedere esclusivamente al solo fine di raggiungere, con rotta perpendicolare alla costa ad una velocità non superiore a cinque nodi, il punto di ancoraggio.
Fino alla completa individuazione e predisposizione di zone di ormeggio regolamentate da parte del Soggetto gestore, è consentito l'ancoraggio in tale zona con le modalità e nelle zone di seguito riportate:

  • nel tratto di mare delimitato da numero tre boe gialle recanti il cartello"divieto di ancoraggio" tra Punta Cannette e la Tonnarella,  alle sole imbarcazioni a non meno di 100 mt. dalla costa;
  • nel tratto di mare compreso tra Punta Pedale e Punta Caieca e tra Punta del Coppo e Punta Portofino, esclusa la zona interna all'insenatura di Paraggi, ai natanti ed imbarcazioni a non meno di 100 mt. dalla costa.

All'interno di tali zone è vietato l'ancoraggio in particolari aree delimitate da opportuni segnalamenti per tutelare le praterie di posidonia.
Il Soggetto gestore, sulla base delle richieste da parte di residenti a Punta Chiappa e San Rocco, nonchè da parte di pescatori o operatori commerciali che esercitano la propria attività nella zona C del lato di Camogli, può definire la predisposizione di gavitelli, previa approvazione di un piano di posizionamento elaborato dal soggetto gestore tenendo conto della tutela ambientale, sentita la Commissione di Riserva. Il soggetto gestore determina le modalità relative all'utilizzo degli ormeggi, e l'importo dei corrispettivi economici per l'utilizzo degli stessi.
Restano ferme le ordinanze degli Uffici Circondariali Marittimi in termini di sicurezza della balneazione.